NetflixNews

Tenebre e ombra stagione 2: la spiegazione del finale straziante della seconda stagione

tenebre e ombra finale stagione 2 netflix

Tenebre e Ombra è arrivata con la stagione 2 e il finale ci ha lasciato con dei momenti strazianti: analizziamo insieme il finale della seconda satgione della serie Netflix.

Abbiamo dovuto aspettare più di un anno per l’arrivo dei nuovi episodi di Tenebre e Ossa e la seconda stagione ci è sembrata troppo breve. Con nuovi personaggi, diversi punti della trama e vari momenti strazianti, la seconda stagione ha appassionato nuovamente il pubblico.

In questo articolo analizziamo insieme il finale della stagione 2 di Tenebre e Ossa.

Innanzitutto, dobbiamo dire che siamo fortunati che la stagione non sia finita con lil settimo episodio! Il finale della stagione 2 arriva proprio nel momento in cui il Fold si è espanso e praticamente tutti hanno subito un’imboscata. Mentre tutti i nostri personaggi preferiti iniziano a riunirsi, il Fold continua a prendere il sopravvento.

Il finale della stagione 2 di Tenebre e Ombra

Mentre entra nel Fold, Kaz dà il suo bastone a Nikolai che è stato ferito di recente, mentre Toya continua a rivelare a tutti che Mal è l’uccello di fuoco. Poi, mentre l’equipaggio si avvicina, le ombre iniziano ad attaccarli uno per uno.

Sfortunatamente per loro, non hanno la Spada di Neshyenyer, che li aiuterebbe a ucciderli per sempre poiché Inej ce l’ha per aiutare Alina, Zoya e Nina che sono anche con Mal e Kirigan.

Mal, che è vicino alla morte, chiede ad Alina di usare la sua abilità di Firebird per abbattere il Fold una volta per tutte. Alina chiede di Nina, che è stata abbattuta nella grande resa dei conti, ma non risponde.

Mal dà ad Alina la sua lama e lei la usa per togliergli la vita e amplificare il suo potere. Kirigan è persino colpita dal suo potere mentre si sbarazza di tutto il suo lavoro.

Le scene finali della serie Tenebre e Ombra stagione 2

Alla fine i personaggi stanno tutti bene? Non proprio… anche senza il Fold, c’è ancora un mostro ombra rimasto con l’altro gruppo, quindi stanno ancora combattendo per le loro vite.

Visto che le ombre sono collegate a Kirigan e non al Fold, queste non scompaiono del tutto. Altre ombre si presentano e iniziano ad attaccare Inej e Zoya, che li abbattono con il potere della spada.

Nina finalmente si sveglia e si dirige verso Mal. Cerca di riportarlo indietro, ma è passato un po’ di tempo, e nota che qualcosa lo trattiene dall’altra parte.

Così Kirigan dice che Alina ora conosce il sacrificio e lei risponde: “Al di là di qualsiasi cosa tu abbia mai conosciuto”.

Anche se è vicino alla morte, Kirgian continua a dire ad Alina che mentre lei avrebbe potuto salvare tutti dal Fold, ciò non significa che abbia necessariamente salvato il mondo in generale.

E così le dice: “Il mondo non ha bisogno di un santo che lo protegga, Alina. Ha bisogno di un mostro”.

Kirigan sottolinea che senza di lui non ci sarebbe nulla per bilanciare le sue capacità di luce e le chiede di “Lasciami portare l’odio di questo mondo”.

La spiegazione del finale della stagione 2 di Tenebre e Ombra

Alina sottolinea che l’odio esiste solo a causa delle scelte che aveva fatto, ma dice che col tempo anche lei dovrà prendere delle decisioni importanti.

All’improvviso, un mostro ombra esce da Kirigan e cerca di inseguire Alina. Cerca di fermarlo, dimostrando che non ha più il controllo su di loro, e nel frattempo viene abbattuto. Invece, Inej usa la spada per abbatterlo definitivamente.

Kirigan dice che a un certo punto credeva di poterlo controllare e ripensa a quando lui e Alina si sono scambiati un bacio.

Sapendo che è distratto, Alina lo accoltella con la Spada di Neshyenyer. Le dice: “Senza di me, sappi che verranno per te”. Dice: “Lasciateli venire” ed estrae la spada.

Nei suoi ultimi momenti, Kirigan le chiede di assicurarsi che non sia rimasto nulla di lui. Kirigan muore e anche i mostri ombra scompaiono ora che se n’è andato.

Nel finale straziante della seconda stagione di Tenebre e Ombra, Nina continua a lavorare per riportare in vita Mal e nota che qualcosa gli impedisce di tornare.

Alina cerca così di parlargli per ricordargli di tornare da lei e, disperata, decide di usare il merzost nonostante gli avvertimenti di Baghra di non farlo.

La pratica ha successo, ma Nina e Mal guardano Alina confusi su come tutto ciò sia stato possibile.

Stanno tutti bene?

I gruppi si riuniscono e cercano di elaborare tutto ciò che è accaduto, compresi quelli che hanno perso. Nikolai ringrazia i Crows per il loro aiuto e Jesper propone di trasformare le loro avventure in una grande storia (un cenno a un possibile spin-off di Six of Crows ).

Alina incontra Mal e lui le ammette che non sente più la sua connessione “vero nord” con lei ora che è tornato. Comincia a chiedersi se si amano veramente o se è stata la sua linea di sangue e il potere dell’Uccello di fuoco che originariamente li ha uniti.

Nina invece dice a Kaz che si rifiuta di rinunciare all’idea di vivere per sempre felici e contenti e vediamo Matthias chiedere a Pekka di rimetterlo nei combattimenti.

Nel frattempo, Genya torna in cucina dove ha visto David l’ultima volta, ma non vede segni della sua sopravvivenza. Mentre esamina le sue cose, trova un rubino e uno schizzo per un anello, a dimostrazione del fatto che aveva pianificato di farle la proposta. E’ proprio in quel momento che scoppia a piangere per amore.

Tutti si radunano attorno al corpo di Kirigan per bruciarlo ufficialmente come aveva richiesto. Nikolai osserva che questo segna un nuovo inizio per Ravka e per il mondo intero, anche se questo significa nuovi nemici.

Alina e Mal parlano ancora e lei gli racconta di una posizione speciale che potrebbe essere adatta a lui mentre cerca una nuova opportunità.

Sebbene all’inizio esita perché sembra che sia stata un’idea di Nikolai, si rende conto che questo potrebbe ricondurli l’uno all’altra e coglie questa opportunità.

Il finale spiegato della seconda stagione di Tenebre e Ombra

Kaz e Inej finalmente riescono a passare un momento da soli insieme e lui rivela che Nina e Matthias hanno ricevuto la grazia. Ammette anche di aver cercato la sua famiglia e le dà un indizio che l’aiuterà a trovarli.

Dopo aver parlato ancora un po’ di suo fratello, Inej gli chiede se ha fatto o meno un altro sogno quando sono stati avvelenati.

Non ammette però di averli sognati anche lui, ma le chiede invece di restare a Ketterdam.

Sembra così che alla fine tutti stiano andando per la propria strada. Ma è davvero così?

Tolya, Tamar, Nadia e Mal salgono tutti insieme sulla nave volante e Nikolai trasmette ufficialmente il suo cronometro e il nome Sturmhond a Mal.

Di ritorno all’Hellgate, Nina cerca di presentare la grazia ufficiale di Matthias ma è troppo tardi. Matthias inizialmente è costretto a combattere due lupi affamati, ma quando non si inseguono, entrano diverse guardie e li abbatte uno per uno.

Prima di essere rimesso in prigione, vede e sente Nina e cerca di inseguirla mentre le guardie continuano a respingerlo dietro le sbarre.

La storia non è finita – a quando la terza stagione di Tenebre e Ombra?

A Ketterdam, Kaz intanto ha riaperto il Crow Club ed è pronto a rimettere tutto a posto con le sue nuove fortune. Si riunisce con Jesper, Wyland e Nina e dice loro che ha ricevuto una nuova offerta per il lavoro più redditizio che accetteranno mai.

Nikolai è pronto a prendere il trono e parla con uno dei suoi consiglieri, che però lo avvertono che fissare l’incoronazione per lo stesso giorno di Hringkälla non sarebbe positivo per i rapporti di Ravka con i Fjerden.

Quando viene lasciato di nuovo solo, Nikolai si rende conto che c’è qualcosa che non va fisicamente in lui. Si guarda allo specchio e non vede se stesso, ma un demone ombra, con sua grande confusione.

Successivamente, fa visita ad Alina, che si sta anche preparando per la grande incoronazione insieme a Zoya e Genya, che si rivelano essere i suoi accompagnatori.

Mentre Nikolai viene ufficialmente incoronato re, Kaz rivela che il nuovo lavoro del corvo prevede il tentativo di abbattere una droga chiamata jurda parem, che può dare a Grisha quantità indicibili di potere.

Le premesse per la stagione 3 di Tenebre e Ombra

I Fjerden hanno arrestato l’uomo che l’ha creato, il che fa temere che possano usarlo contro Ravka e chiunque vedano come una minaccia.

In quello stesso momento, vediamo uno degli ospiti dell’incoronazione prendere qualcosa e alzarsi immediatamente. Usa le sue abilità strazianti e il potere del jurda parem per uccidere gli ospiti, ma Alina la taglia a metà usando l’evocazione dell’ombra.

All’inizio, Alina sembra sorpresa da quello che è successo, ma l’episodio sfuma nel nero mentre sembra assumere una faccia leggermente euforica.

Cosa ci aspetta la stagione 3 di Tenebre e Ombra? Purtroppo al momento non ci sono notizie a riguardo e siamo in attesa del rinnovo per una nuova stagione.

Amazon Prime Video

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Point blank, un film originale Netflix

Scintille di gioia Marie Kondo torna su Netflix con una nuova serie

playblog.it

Le leggi della termodinamica: il tentativo di definire l’amore

Lascia un commento