Tecnologia

Intel Core Ultra 7 155H delude nei benchmark trapelati prima del lancio ufficiale

Intel Core Ultra 7 155H delude nei benchmark trapelati prima del lancio ufficiale

Sono arrivati ​​i benchmark trapelati per il prossimo processore Intel Core Ultra 7 155H Meteor Lake, portando con sé molto interesse. Sfortunatamente per il Team Blue, rivelano alcuni risultati deludenti. Anche se il chip mostra potenziale con le sue capacità grafiche integrate, aspetti come le prestazioni della CPU e la durata della batteria destano preoccupazione, in particolare se confrontati con l’AMD Ryzen 7 7840HS.

Il lancio ufficiale è previsto per il 14 dicembre, questa non è la prima volta che vediamo dettagli trapelati riguardanti Intel Core Ultra 7 155H, parte della serie mobile Meteor Lake.

Le informazioni più recenti provengono da alcuni test pre-lancio condotti da utente di Bilibili Corbcas, che hanno rivelato risultati contrastanti.

Il 155H brilla quando si tratta di grafica integrata, ottenendo 3.077 punti nel test 3DMark Time Spy Graphics, superando anche la grafica AMD Radeon 780M del Ryzen 7840HS. Questo risultato è notevole, considerando la forte presenza dell’iGPU nei dispositivi portatili da gioco di fascia alta. Tuttavia, le prestazioni della CPU raccontano una storia diversa: i risultati della CPU del 155H nel Cinebench R23 sono decisamente meno impressionanti, soprattutto se confrontati con il Ryzen 7 7840HS.

ComponenteIntel Core Ultra7 155HAMD Ryzen 7 7840HS
Punteggio grafico 3DMark Time Spy3.0772.749
Punteggio a thread singolo Cinebench R231.483~1.800
Punteggio multi-thread Cinebench R2312.085~16.000
Consumo di energia~40 watt~35 W

I punteggi a thread singolo e multi-thread del chip Intel non sono stati all’altezza delle aspettative, una svolta sorprendente per un marchio noto per le sue prestazioni in termini di CPU. Poiché AMD si sta preparando a lanciare la sua APU Ryzen 8000G, questo è un punto significativo per coloro che desiderano acquistare presto una nuova macchina.

Il consumo energetico del 155H, pari a circa 40 watt sia nei test Cinebench R23 che in quelli Time Spy, è alla pari con i suoi concorrenti, senza alcun salto di qualità in termini di efficienza.

Nei test sulla durata della batteria, inclusi standby, riproduzione video e navigazione web, il 155H è rimasto indietro rispetto al Ryzen 7 7840HS, che ha fornito prestazioni della batteria significativamente migliori.

I benchmark hanno evidenziato anche incongruenze nella velocità di clock della CPU del 155H, che potrebbero essere un fattore determinante nelle prestazioni variabili della CPU.

Durante il test Time Spy, la velocità di clock del chip ha oscillato, raggiungendo occasionalmente un picco di 4,5 GHz ma scendendo anche a circa 3 GHz. Questi risultati incerti daranno sicuramente una svolta alla roadmap di Intel per le sue serie di CPU, inclusi i prossimi Arrow Lake, Lunar Lake e Lago Pantera.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Nuovi chip Wi-Fi di Qualcomm destinati a competere con le velocità 5G

Google Keep Notes in modalità oscura

Google pagherà un risarcimento di 700 milioni di dollari per le sue pratiche nel Play Store

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento