Prime Video

Il finale spiegato del film Yakuza Princess e il suo sequel

yakuza princess finale spiegato

La spiegazione del finale del film d’azione Yakuza Princess e le ultime notizie sul film sequel: basato sulla graphic novel Samurai Shiro, il film brasiliano Yakuza Princess racconta una storia di vendetta intessuta attorno alla mafia giapponese (Yakuza).

Yakuza Princess è diretto da Vicente Amorim e segna il debutto sullo schermo della cantante Masumi, che interpreta il protagonista principale. Il film è stato girato principalmente a San Paolo, in Brasile, e descrive in modo interessante la più grande comunità giapponese del mondo.

Il film si apre ad Osaka, in Giappone, e racconta la sparatoria omicida di una famiglia giapponese della Yakuza. In mezzo al caos, la narrazione si concentra su un cimelio di famiglia, una lama Muramasa (Katana).

20 anni dopo, un uomo sconosciuto, Shiro (Jonathan Rhys Meyers), si risveglia da un incubo in un ospedale di San Paolo. Non riesce a ricordare la sua identità e il dottore indaga con curiosità sul suo caso.

Man mano che il dramma va avanti, si individua un altro personaggio titolare, Akemi. Vive nel quartiere giapponese di San Paolo e lavora in un negozio per mantenersi. Akemi è arrivata in Brasile con suo nonno Actarus. Tuttavia, di recente Actarus è stato assassinato durante una rapina a mano armata e da allora Akemi vive da sola. Di notte, allena il Kenjutsu con un sensei, Chiba, che prepara Akemi per una minaccia imminente.

*attenzione seguono spoiler sul film*

La trama e il finale del film Yakuza Princess

A Osaka, in Giappone, un sicario, Takeshi, interroga un membro del clan e trova un segreto che scuote la sua pace. Takeshi uccide l’uomo legato e gli uomini del suo stesso clan, credendo che avrebbero potuto conoscere il segreto. Poco dopo, Takeshi contrabbanda una pistola e si reca a San Paolo per concludere un affare in sospeso.

In ospedale, i medici informano uno Shiro smarrito di una lama, Muramasa, che aveva in mano quando il suo corpo è stato recuperato dalla polizia. Shiro non ricorda alcun evento degno di nota ma ruba la spada dall’ospedale e sgattaiola via.

Presto le vite di Takeshi, Shiro e Akemi si intersecano, svelando un mistero sul passato di Akemi e sul suo lignaggio.

Mentre passeggiava per le strade di San Paolo e indagava su Muramasa Katana, un venditore di antiquariato informa Shiro di un giapponese, Actarus. Actarus è venuto al negozio di antiquariato per chiedere informazioni su uno specialista per affilare la katana. Il negoziante paffuto ha dato un indirizzo a Shiro per esplorare ulteriormente.

Quando Shiro arriva all’appartamento, assiste ad alcuni scagnozzi che attaccano Akemi. Si lancia in combattimento e salva eroicamente la vita di Akemi, ma la sua vittoria è di breve durata. Takeshi è arrivato sulla scena e ha attaccato Shiro e Akemi. Scappano dall’appartamento, salvando le loro vite da uno Yakuza giapponese, Takeshi.

La spiegazione del finale del film Yakuza Princess

Nella loro ricerca delle risposte, Shiro e Akemi si imbattono in un insediamento giapponese fuori città. Sul posto, Akemi scopre la tomba di suo nonno e il suo vero nome, ovvero Ren Oshima.

La tomba di Ren aveva alcuni ritagli di carta nascosti che coprivano il massacro di Osaka raffigurato all’inizio del film. Prima che possa capire le rivelazioni, alcuni Yakuza attaccano Akemi e la sua vita viene salvata da Takeshi.

Infine, scopriamo che Takeshi non era un avversario ma un importante alleato. Takeshi dice ad Akemi che Ren Oshima, o Actarus, non era il suo vero nonno, ma era un protettore assunto da Takeshi dopo il massacro di Osaka.

Un capobanda chiamato Oyabun Ken’ichi ha brutalmente massacrato il padre di Akemi, Akira Takikawa, e la sua famiglia durante il massacro. Akira era il capo del clan Takikawa ed era l’uomo più temuto di Osaka. Quindi, è improbabile che avesse la sua parte di nemici.

Il giorno del primo compleanno di Akemi, Oyabun cospira contro il clan Takikawa e massacra l’intera famiglia, ma fortunatamente Akemi sopravvive alla tragedia. Per salvarla da una morte prematura, un fedele Takeshi assume Ren per prendere Akemi e scappare, mentre Takeshi si unisce discretamente al clan di Oyabun e protegge così Akemi dall’interno.

Akemi e Ren vivono una vita tranquilla nascosti, ma il sicario di Oyabun, Shiro, ora li ha trovati. Uccide Ren nel suo lavoro, ed è per questo che si procura le cicatrici di Katana sul suo corpo, che probabilmente sono state inflitte da Ren. Tuttavia, Shiro perde la memoria a causa della tragedia e fatica a ricordare il suo ultimo lavoro a contratto.

Per questo motivo, Shiro, che è stato assunto per uccidere Akemi, inizia a scortarla nel suo viaggio per trovare la sua identità e la verità su Muramasa Katana.

Il finale spiegato del film Yakuza Princess

Mentre Akemi si immerge nelle informazioni imposte, Takeshi le chiede di lasciare San Paolo per il Giappone e di riunirsi così con il suo clan Takikawa perduto. Cercano di lasciare la città attraverso le vie aeree.

Ma è stato messo alle strette dall’avversario di Takeshi e dal fedele capo di Oyabun, Kojiro, vicino a un eliporto. Kojiro cattura Shiro e uccide Takeshi. Per vendetta, Akemi sfida Kojiro al combattimento con la spada e uccide Kojiro nell’incontro. Alla fine, guarda Shiro sanguinante e gli ordina di unirsi a lei nella guerra contro Oyabun Ken’ichi.

Dopo aver perso tutti i suoi cari, Akemi probabilmente ha deciso di vendicarsi di Oyabun per tutte le morti e le tragedie della sua vita. Alla fine arriva l’elicottero e Akemi si imbarca sul trasporto con Shiro per continuare la battaglia in Giappone.

La sequenza di chiusura raffigura Oyabun Ken’ichi nella sua casa del clan con una tradizionale scatola di armature ninja in classe sullo sfondo. Il fodero è vuoto perché Akemi ha afferrato la sua spada di famiglia, Muramasa.

Sta arrivando per la sua vendetta e per impossessarsi del suo legittimo trono.

Il finale di Yakuza Princess pone le basi per un sequel che ha il potenziale per essere molto più divertente; dopotutto, ora che Akemi sa e accetta chi è, non c’è motivo per non saltare direttamente all’azione.

Tuttavia visti i giudizi e i risultati al botteghino sembra improbabile che ci possa essere un sequel del film Yakuza Princess. Nonostante la buona premessa e le attese del pubblico, non sembra perciò che la storia avrà un seguito.

Amazon Prime Video

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Fabula un film giallo horror italiano su Prime Video

L’occasione persa – The One That Got Away un reality sull’anima gemella su Amazon Prime Video

Alessio PlayBlog.it

I Floogals stagione 3 della serie live-action per bambini su Amazon Prime Video

Alessio PlayBlog.it

Lascia un commento