Tecnologia

Google Maps potrebbe diventare più intelligente che mai grazie all’intelligenza artificiale generativa

Google Maps potrebbe diventare più intelligente che mai grazie all'intelligenza artificiale generativa

Google Maps sta ricevendo una dose di intelligenza artificiale generativa per consentire agli utenti di cercare e trovare luoghi in modo più colloquiale e fornire suggerimenti utili e interessanti.

Questa tecnologia di intelligenza artificiale si presenta sotto forma di un’interfaccia utente “Chiedi informazioni” in cui le persone possono porre domande a Google Maps come dove trovare “luoghi con un’atmosfera vintage” a San Francisco.

Ciò spingerà l’intelligenza artificiale ad analizzare informazioni, come foto, valutazioni e recensioni, su attività commerciali e luoghi nelle vicinanze per fornire suggerimenti relativi alla domanda posta.

Partendo da questo esempio, Google ha affermato che Maps ha fornito nei suoi suggerimenti negozi di dischi in vinile, negozi di abbigliamento e mercatini delle pulci.

Questi includevano la posizione insieme alla valutazione, alle recensioni, al numero di volte in cui è stato valutato e alla distanza in auto. L’intelligenza artificiale fornisce quindi riepiloghi delle recensioni che evidenziano il motivo per cui un luogo potrebbe interessare.

Puoi quindi porre domande di follow-up che ricordano la tua query precedente, utilizzandola come contesto nella tua ricerca successiva. Ad esempio, alla domanda: “Che ne dici del pranzo?” l’intelligenza artificiale prenderà in considerazione il commento “atmosfera vintage” del messaggio precedente e lo utilizzerà per offrire un ristorante vecchio stile nelle vicinanze.

Puoi salvare i suggerimenti o condividerli, aiutandoti a coordinarti con gli amici che potrebbero avere tutti preferenze diverse come essere vegani, controllare se un locale è dog friendly, assicurarti che sia al chiuso e così via.

Attingendo ai modelli linguistici di grandi dimensioni del colosso della ricerca, Google Maps può analizzare informazioni dettagliate utilizzando dati provenienti da oltre 250 milioni di località e foto, valutazioni e recensioni dalla sua comunità di oltre 300 milioni di contributori per fornire suggerimenti “affidabili”.

La funzionalità sperimentale verrà lanciata questa settimana, ma arriverà solo a ” guide locali selezionate”. Utilizzerà le intuizioni e il feedback di questi membri per sviluppare e testare la funzionalità prima di quella che probabilmente sarà la sua eventuale implementazione completa, per la quale Google non ha fornito una data.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Ora puoi aggiungere sul Samsung Galaxy Tab l’aggiornamento della tastiera divisa Gboard

Leonardo Playblog.it

Il Trono di Spade: 30 milioni di dollari per un prequel della serie che non vedremo mai

Leonardo Playblog.it

Oppo Find X5 Lite: recensione e prezzo dello smartphone di fascia media di Oppo

Alessio PlayBlog.it

Lascia un commento