Tecnologia

Google aiuta gli sviluppatori a creare esperienze di realtà mista “immersiva” in Maps

Google aiuta gli sviluppatori a creare esperienze di realtà mista "immersiva" di Maps

Google vuole rendere più facile per gli altri creare potenti esperienze di realtà mista con il rilascio ufficiale di un nuovo strumento Google Cloud, Immersive Stream per XR.

Lo strumento ti consente di scansionare un codice QR o fare clic su un collegamento per accedere a un’esperienza di realtà mista e, dietro le quinte, le GPU di Google Cloud ospiteranno, eseguiranno il rendering e trasmetteranno in streaming tali esperienze sul tuo dispositivo.

Google afferma che sta già utilizzando la tecnologia di realtà mista per la sua nuova visualizzazione immersiva in Google Maps, che ti consente di guardare un modello 3D di alcune città sovrapposte con dettagli come traffico e ristoranti nelle vicinanze.

Ma l’azienda sta anche evidenziando altri modi per utilizzare Immersive Stream per XR, come posizionare mobili virtuali nella realtà aumentata o vedere auto virtuali durante lo shopping.

Immersive Stream per XR è stato annunciato per la prima volta al Google I/O nel 2022, ma oltre alla sua ampia disponibilità, Google ha anche rivelato che ora supporta i contenuti realizzati con Unreal Engine 5.

Unreal Engine sta diventando sempre più popolare tra gli sviluppatori di giochi, ma è utilizzato anche per molte applicazioni non di gioco e l’aggiunta del supporto per UE5 potrebbe essere un vantaggio per gli sviluppatori che desiderano sfruttare Immersive Stream per XR.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

WhatsApp Business disponibile presto su iOS

Hai bisogno di una VPN per guardare Netflix?

La valutazione di X è ora solo il 28% del prezzo pagato da Elon Musk

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento