Apple

The Changeling il finale spiegato e i piani per la seconda e ultima stagione

the changeling seconda stagione finale spiegato apple tv plus

The Changeling è la nuova serie di Apple Tv+ che ha debuttato con la prima stagione questo autunno, ecco il finale spiegato e le possibilità per la seconda e ultima stagione raccontati in un’intervista dallo showrunner e autore della serie.

“La prima stagione ha posto tante domande tutte insieme, e la seconda invece sarà la risposta a tutte quelle domande,” ha detto in un’intervista lo showrunner Kelly Marcel.

Lo showrunner di The Changeling, Kelly Marcel, e l’autore e produttore esecutivo Victor LaValle, affermano che il finale di stagione non è mai stato progettato per essere un finale per l’adattamento. Ma volevano che gli spettatori uscissero dalla prima stagione della serie Apple TV+ con una sensazione di stizza.

Il duo, che è apparso per lo spettacolo al Comic Con di New York, ha parlato del finale di stagione in un’intervista.

*attenzione spoiler*

Il finale della prima stagione di The Changeling

Il finale della prima stagione di The Changeling ha visto Apollo ( LaKeith Stanfield) e Cal (Jane Kaczmarek) — la leader di una banda di donne a cui sono stati rubati i bambini da una setta maschile norvegese chiamata The Kinder Garten: unire le forze contro un membro della setta di nome William (Samuel T. Herring) e una “Fata” gigante e distruttiva.

Apollo scappa su una barca verso “l’unica foresta di New York City”, proprio come sua moglie Emma (Clark Backo).

Ma prima di andarsene, Cal promette ad Apollo che “l’unica vera magia… sono le cose che farai per le persone che ami” in un discorso di commiato che la vede anche discutere della storia di Callisto e di suo figlio Arcade, che nelle stelle vengono trasformati nelle costellazioni dell’Orsa Maggiore e del Guardiano dell’Orso.

Desidera così tornare con suo figlio come Callisto, e resta indietro per combattere William, che uccide, prima di gettarsi da un dirupo per evitare il mostro gigante.

Alla fine Apollo riesce ad atterrare, proprio come fa Emma. Ma arrivano in due luoghi diversi. Emma si imbatte in una giostra luminosa, attirata dal suono della voce di un bambino.

Apollo si imbatte in qualcosa di più sinistro, una tomba del suo bambino dove incontra un mutaforma – le creature soprannaturali dello spettacolo – che lo morde prima che si precipiti attraverso le caverne fino a un vicolo cieco. Lì, viene accolto da un occhio enorme.

Il finale spiegato della prima stagione di The Changeling

“Lo spettacolo riguarda davvero le scelte che facciamo come genitori e il modo in cui tali scelte influenzano generazione dopo generazione”, ha detto Marcel.

“Questo è ciò di cui parla il penultimo episodio: il viaggio di Lillian (Adina Porter) nel passato che avrà un effetto sulla vita di Apollo in seguito. Alla fine sta pagando per i peccati della madre. Allo stesso modo in cui, penso, tutti noi portiamo questi modelli generazionali dai nostri genitori.

So che quando sono genitore di mio figlio, penso: “Oh mio Dio, sono come mia madre”. (Ride.) Penso che tutti ci sentiamo così. Ma davvero, per me, e penso anche per Victor [LaValle], questa è una storia sulla famiglia, ed è la storia di quanto sei disposto a spingerti se ami qualcuno”.

Per LaValle, autore di The Changeling, i fan dovrebbero vedere il finale anche come un messaggio sulle prove della genitorialità e su ciò che tutto ciò può significare per un bambino.

“Incontreremo Apollo ed Emma all’inizio della stagione e speri che siano brave persone. Speri che siano il tipo di persone che combatterebbero per il loro bambino, qualunque cosa accada.

Ma come si dice, nel terzo episodio, non si sa mai finché non si viene messi alla prova”, spiega. “Quella che attraversano è una prova infernale. Ma alla fine della stagione, vedi che entrambi si rialzano e continuano a camminare.

Stanno cercando quel bambino e non si arrenderanno con quel bambino. C’è qualcosa di molto bello nell’idea (che tutti vorremmo immaginare) che nostra madre o nostro padre non smetterebbero mai di cercarci.”

È una stagione che esplora il trauma genitoriale da varie prospettive, qualcosa a cui Marcel e LaValle dicono di essere correlato, insieme. “Quando Victor e io ci siamo incontrati per la prima volta, abbiamo legato molto durante la nostra infanzia, che è stranamente simile”, afferma Marcel.

La spiegazione del finale della prima stagione

“C’era la domanda: come siamo finiti bene? Poi, una volta che abbiamo avuto i nostri figli, ci siamo detti: ‘Oh aspetta, è andata bene?’ (Ride.)”, racconta. “Tutto ciò fa sorgere quelle domande, a cui devi rispondere. Ma parte dell’essere genitori è che rispondi mentre mantieni vivo qualcosa, e la posta in gioco è davvero alta. Crea molto stress e paura.” THR

“Apollo ed Emma non sono perfetti. Sono una coppia normale che affronta, anche prima che accadessero tutte queste cose assurde, il lavoro molto stressante di essere genitori”, aggiunge Marcel. “Non volevamo che fossero perfetti. Volevamo che fossero fallibili e volevamo che fossero reali”.

Come gran parte della stagione, il finale si concentra fortemente sul potere delle donne e su cosa faranno per i loro figli, seguendo Apollo mentre segue Emma lungo quel percorso.

Eppure, nonostante la comprensione del potere di donne come Emma, ​​è una narrazione in cui Apollo rimane l’occhio centrale attraverso il quale il pubblico vede tutto.

Questo è qualcosa che LaValle e Marcel hanno detto essere guidato da un’esperienza personale, in particolare per l’autore, che definisce la serie un racconto “è ora di crescere” per Apollo.

“Il cuore del libro era mia moglie e mia moglie che dava alla luce il nostro primo figlio. Anche se eravamo sposati, uscivamo insieme e tutto il resto, c’erano ancora uno o due strati della sua esperienza di cui non ero a conoscenza perché potevo esserlo.

Quella era la mia libertà come uomo di non conoscere i vari modi in cui si sacrifica; i vari modi in cui è a rischio; i vari modi in cui dona; e i vari modi in cui è potente”, dice.

“Parla del viaggio di Apollo che si sveglia e si rende conto che mia moglie è molto più complessa di quanto pensassi, anche se pensavo di essere un buon marito… Non è così finché non attraversa tutto questo e [Emma] dice: ‘Ora ho davvero bisogno di te'”. ‘, che Apollo è spinto oltre i propri bisogni egoistici e i propri desideri egoistici.

“Non puoi morire una volta – sacrificio eroico – e poi è finita”, continua. “Devi presentarti tutti i giorni. E sembrava un nuovo modello per un personaggio Apollo da rappresentare sullo schermo”.

Il cliffhanger e i piani per una seconda stagione di The Changeling

“La cosa più interessante del viaggio di Apollo è che lui non crede e non crede”, aggiunge Marcel. “È costretto a credere. Ammette di non aver ascoltato e deve venire a patti con questo.

La fine di quel viaggio così com’è nel finale della prima stagione è un grande cliffhanger, e non la fine del libro di LaValle. Questo perché il duo ha sempre avuto un piano di due stagioni per lo spettacolo.

“Una delle cose più grandiose che Kelly ha fatto nell’adattamento è stata l’espansione, in particolare, della storia di Emma e di Lillian. Avremmo dovuto raccontare molto di più dei loro viaggi, ma non c’era modo di concentrare tutto il libro e tutto il resto in otto episodi”, afferma LaValle.

“Allora la gente direbbe: ‘Era semplicemente troppo affrettato’. Quindi ci è sembrato che due stagioni fossero l’ideale per raccontare l’intera storia, rendere tutto più grande, più selvaggio e ancora più inquietante”.

“Se ci fosse una seconda stagione, cosa che ovviamente speriamo che ci sia, continueremo la storia da dove l’abbiamo lasciata, ma verrete anche riportati indietro.

La prima stagione era una serie di molte domande e la seconda è la risposta a tutte quelle domande. Ci sono così tanti segreti, Easter Eggs e cose nascoste nello show che sono sicuro che le persone non hanno notato.

Sono sorpreso da quante persone non vedono che c’è qualcosa nell’acqua. Ogni volta che vedi l’acqua, c’è qualcosa nell’acqua. Ma torneremo indietro e daremo un’occhiata, e poi risponderemo a tutte queste domande”.

La seconda stagione di The Changeling

“Una stagione di risposte è forse un modo semplice per dire”, aggiunge LaValle.

“Quando Kelly e io stavamo parlando dell’idea di dividere lo spettacolo, penso che una delle cose che mi è sembrata così eccitante e audace è che il modo tradizionale è quello di impostare una domanda all’inizio e rispondere entro la fine dell’episodio.

Ma un altro modo per raccontare una storia è dire: “Siediti con noi e ti racconteremo una storia”. Ci vorrà del tempo.’

Ma abbiamo costruito tutte queste domande, e non è perché ci siamo dimenticati delle cose. È perché pensiamo che quando tutte queste cose inizieranno a colpire, starai seduto lì a dire “Oooh, quella era una fottuta storia da vedere”.

Amazon Prime Video

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Apple viene multata di nuovo per le batterie dell’iPhone

L’aggiornamento “Super Mario Run” e l’evento del film di Super Mario Bros ti consentono di giocare gratuitamente a un livello al giorno

Leonardo Playblog.it

Amazon sta portando macOS nel cloud AWS

Lascia un commento