NetflixNews

Spaceman il finale spiegato del film del 2024 con Adam Sadler

spaceman finale spiegato

Spaceman (2024) in questo articolo analizziamo il finale del film con Adam Sadler. Nel film l’attore Adam Sandler va nello spazio e scopre ciò che conta davvero..

Cosa succede a Jakub, Hanus e Lenka alla fine del dramma fantascientifico con Adam Sandler? Lo analizziamo in questo articolo.

*attenzione seguono vari spoiler sul film*

Spaceman è un film drammatico che mette in mostra la gamma recitativa di Adam Sandler con una trama incentrata sulla consapevolezza di sé.

La nube di Chopra simboleggia un viaggio di auto-scoperta per il protagonista Jakub mentre impara a comprendere il suo passato e a dare priorità alle sue relazioni.

La lunga collaborazione tra Adam Sandler e Netflix continua a gonfie vele con l’uscita del suo nuovo film drammatico/fantascientifico Spaceman.

La storia di un astronauta ceco, Jakub Procházka, in una missione di scoperta solitaria per studiare un’enorme e misteriosa luce viola chiamata nube di Chopra, è salita in cima alla classifica dei 10 migliori film dello streamer.

Johan Renck (Chernobyl) dirige quello che segna un cambiamento significativo per Sandler come attore. È il pezzo più serio e drammatico della sua lunga carriera, al fianco della grande Carey Mulligan.

I due sono solo in scene di flashback insieme, mentre Sandler porta un peso enorme in un film che lo vede da solo o in conversazione con quella che potrebbe o meno essere un’immagine allucinatoria.

La trama del film Spaceman (2024)

Il finale del film sottolinea l’importanza di apprezzare le persone care e di rimediare agli errori passati, mostrando il tema della redenzione.

Sandler e Mulligan interpretano una coppia sposata che sta attraversando un periodo molto difficile poiché Jakub è lontano dalla Terra da 189 giorni e il personaggio di Mulligan, Lenka, è stanca di essere sola e vuole separarsi – un messaggio che è stato tenuto nascosto a Jakub da quelli a terra.

Non ricevendo nuovi messaggi da Lenka tramite Czech Connect (un canale simile a Zoom), Jakub inizia a sentire l’isolamento di essere così lontano da Lenka e dalla sua compagnia.

Più a lungo Lenka non risponde ai suoi messaggi, più sprofonderà nella follia, dove inizierà a vedere un enorme ragno amichevole e introspettivo di nome Hanus (doppiato da Paul Dano) che gli terrà compagnia mentre si avvicina alla nube di Chopra.

Man mano che impara a contare sulla compagnia di Hanus per mantenere la sua sanità mentale, si rende conto di essere in un suo viaggio di auto consapevolezza e scoperta.

Hanus funge da cassa di risonanza e consigliere per Jakub mentre fa i conti con la sua infanzia e il suo matrimonio. Insieme, Jakub e Hanus entrano nella nuvola di Chopra, e questo mette le cose in prospettiva per Jakub.

Il finale del film Spaceman (2024): Jakub e Hanus scoprono che tutto è collegato

Jakub e Hanus sono ansiosi di vedere cos’è la nuvola di Chopra mentre si avvicinano allo strano e splendido fenomeno. Hanus sembra già avere un’idea di cosa sia la nuvola di Chopra dicendogli che è “L’inizio” di qualcosa dicendo “Vieni, lasciami vedere”.

Man mano che si avvicinano molto all’ingresso, piccole particelle che compongono la nuvola lampeggiano come lucciole. Non possono essere contenute mentre Jakub cerca di intrappolarne una in un barattolo di vetro solo per vedere la particella fluttuare attraverso il vetro e fuori dalla nave.

Jakub esce dalla nave con la sua tuta spaziale e si unisce a Hanus mentre fluttuano nel centro della nuvola. Ha una qualità Interstellare simile al buco nero Gargantua in cui si avventura Joseph Cooper (Matthew McConaughey).

Completamente immerso nella nuvola di Chopra, Jakub diventa consapevole dell’esistenza a un livello molto più profondo ed esistenziale. Hanus dice “Tutto è collegato”.

Jakub è sbalordito mentre vede piccoli frammenti della sua vita riprodotti sotto forma di onde sonore granulari pulsanti, illuminate e visibili. Hanus dice: “Questo è l’inizio e la fine. Ogni vibrazione di tutti i tempi. È tutto contenuto qui. Il tuo passato e il tuo futuro”.

Cosa capisce Jakub alla fine di “Spaceman”?

La parte più importante del viaggio di Jakub nella nube di Chopra è che si rende conto di quanto sia stato egoista. Hanus gli mostra come non sia mai stato presente per Lenka nei momenti più importanti della sua vita, incluso un aborto spontaneo di cui non sapeva nemmeno.

Inizia a capire che, passando così tanto tempo lontano dalla sua anima gemella, è egoisticamente scappato dal suo passato e dalle sue paure. Ha visioni del primo incontro con Lenka e sa che l’unica cosa che abbia mai desiderato è che a lei accadessero cose belle. È l’unica cosa di cui è sicuro.

E mentre si trova nel mezzo di “tutto”, non ha comunque importanza perché non ha Lenka al suo fianco per assistere a tutto ciò.

Hanus muore mentre emergono dalla nube di Chopra, e Jakub capisce che il suo scopo è sistemare le cose con il suo amore. Ringrazia Hanus per tutto e il ragno gigante viene consumato dai “Germapodi” evaporando in una nuvola di particelle.

Dopo l’epifania che Hanus gli mostra nella nube di Chopra, Jakub capisce che perché la sua vita abbia un senso e per non sentire la solitudine di essere così lontano nello spazio, ha bisogno di Lenka.

Il finale spiegato del film Spaceman (2024)

Ha una visione di sé stesso che cammina a guado in un ruscello poco profondo ancora nella sua tuta spaziale e vede Lenka seduta su un tronco vestita esattamente come l’ha vista per la prima volta.

Viene prelevato da un’astronave vicina e chiama immediatamente Lenka. Si trova vicino alla sua macchina in campagna ai piedi di una vasta e rigogliosa collina. Il suo cellulare squilla e lei risponde per parlare con Jakub.

Lui dice: “Se avessi saputo allora quello che so adesso, non sarei mai partito”.

Lenka risponde: “Se avessi saputo allora quello che so adesso, ti avrei baciato?”

Jakub risponde: “Lo faresti? Mi baceresti di nuovo?”

In sostanza, intende “Mi daresti un’altra possibilità di renderti felice?”

Lenka sorride lentamente e pronuncia l’ultima battuta del film: “È stato un bacio davvero bello…” il che significa che sarebbe aperta a una riconciliazione.

Andando nelle zone più remote dello spazio, Jakub capisce che il vero significato della sua vita è stato proprio sotto il suo naso, e non ha apprezzato quanto siano fantastiche lei e il loro matrimonio.

L’intervista al regista Johan Renck sul finale spiegato di Spaceman e sulla possibilità di un sequel

Il finale di Spaceman, come gran parte del film, è pensato per far riflettere e ci sono molte opinioni su ciò che il film stia davvero cercando di dire.

Dopo l’uscita di Spaceman su Netflix, il regista Johan Renck ha parlato con Inverse del finale del film. Ha rivelato che la nube di Chopra vuole illustrare che “il tempo non esiste” e che “c’è sempre un modo per ricominciare”:

“È quasi un’idea della teoria delle stringhe secondo cui il tempo non esiste. Ciò che Hanuš dice in quella nuvola è che tutto è permanente, ma allo stesso tempo niente lo è davvero, il che significa che la conclusione di questa esperienza è che qualunque cosa tu abbia fatto nella tua vita, qualunque errore tu abbia commesso, qualunque passo falso tu abbia fatto, invece di soffermarti su quello e non essere in grado di andare avanti, puoi sempre ricominciare. C’è sempre un modo per ricominciare.”

Questa esperienza permette a Jakub di “capire che l’universo è come dovrebbe essere” prima che Renck riassuma efficacemente il tema del film con: “affronta la situazione e vai avanti”:

“È un modo molto esoterico di dire: affrontalo e vai avanti. Perché è tutto ciò che possiamo fare nella vita. Qualunque tragedia, qualunque bellezza, qualunque cosa accada nella vita, dobbiamo affrontarla e andare avanti.

Dobbiamo continuare il nostro viaggio come esseri umani senza rimanere intrappolati nelle idee. Jakub arriva a capire che l’universo è come dovrebbe essere. Tutto è permanente finché non decidi che non lo è più e puoi cambiarlo e trasformarlo in qualcosa di nuovo.”

Il regista ha aggiunto in un’intervista che molti aspetti del finale di Spaceman, come se Hanuš sia reale, sono “a discrezione dello spettatore”:

I vari punti di vista del finale del film

“È tutto a discrezione dello spettatore. Ho mostrato questo film ad amici. Alcuni pensano che Hanuš sia reale. Alcuni pensano che Hanuš sia un frutto dell’immaginazione di Jakub e del suo monologo interiore, per così dire.

Il mio scenografo con cui lavoro da 20 anni non crede che sia successo niente. Crede che Jakub sia seduto a casa sua nel suo appartamento a Praga, depresso dopo che sua moglie lo ha lasciato, e che tutto stia accadendo nella sua mente.”

“È come dire, ‘ognuno ha la sua interpretazione’. Non c’è una verità assoluta su queste questioni. È come leggere un libro, ascoltare una canzone o leggere una poesia. Le tue esperienze personali guideranno il modo in cui assimili il film, fondamentalmente.”

Come ci si potrebbe aspettare da un film come Spaceman, che si avvicina maggiormente a film di fantascienza filosofica come Solaris o Interstellar, molti dettagli della trama sono volutamente lasciati in sospeso. Questo vale fino all’ultimo fotogramma del film.

Ci può essere un sequel del film Spaceman?

Sebbene Spaceman completi con successo l’arco narrativo di Jakub, permettendogli di elaborare il suo passato e scoprire il suo vero obiettivo – stare con sua moglie – il film non conferma se la loro relazione funzioni.

Spaceman si conclude con una telefonata tra i due, con Jakub sull’astronave sudcoreana che finalmente si scusa per averla lasciata. L’inquadratura finale mostra Lenka sorridente al telefono mentre guarda le stelle.

Non è chiaro se Jakub riesca mai a tornare sulla Terra per stare con sua moglie, o se lei lo riprenda con sé, ed è improbabile che il pubblico conoscerà mai la risposta a queste domande.

Non c’è una scena post-credit e, poiché Spaceman copre l’intera trama del romanzo su cui si basa (Spaceman of Bohemia di Jaroslav Kalfař), le prospettive di un sequel sono estremamente improbabili.

Pertanto, come gran parte del film, l’esito della relazione tra Lenka e Jakub dopo i titoli di coda è lasciato all’immaginazione del pubblico.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Disponibile da oggi Desperados una nuova commedia Netflix FILM

Erased : la serie ispirata al manga di Kei Sanbe

L’ultimo bus del mondo disponibile da oggi la prima Stagione solo su Netflix

playblog.it

Lascia un commento