Tecnologia

Sennheiser Momentum 4 Wireless denim, il mondo non è solo in bianco-nero

L’eccellente qualità del suono e la lunga durata della batteria pari a 60 ore per carica delle cuffie Momentum 4 Wireless di Sennheiser, è nota a tutti.

Da oggi, le nuova versione Denim aggiunge un tocco di stile ispirato all’intramontabile tonalità blu dei jeans, l’imbottitura a contrasto color pietra dell’archetto e dei padiglioni conferisce un tocco di classe.

Queste cuffie supportano i codec audio Qualcomm aptX e aptX adaptive su Bluetooth v5.2, garantendo una riproduzione del suono accurata e una connettività wireless altamente stabile. 

Qualunque sia la colorazione scelta, comunque, è difficile sbagliare con le Sennheiser Momentum 4 Wireless in termini di qualità audio.

Un sistema di trasduttori da 42 mm di ispirazione audiofila offre dinamica, chiarezza e musicalità brillanti per un sound eccezionale ad alta fedeltà. Gli altoparlanti angolati garantiscono una leggera canalizzazione del suono dalla parte anteriore verso le orecchie dell’utente, per offrire un’esperienza di ascolto più naturale. Il sistema di ricezione vocale avanzato consente di ottimizzare le chiamate e di accedere più facilmente all’assistente vocale.

Sono presenti quattro microfoni per la cancellazione attiva del rumore e le chiamate e la batteria interna offre ben 60 ore di riproduzione con una sola carica potendo collegare le Sennheiser Momentum 4 Wireless solo una volta alla settimana, anche se si è un utente assiduo. In dotazione viene fornita una custodia per il trasporto, in modo da poter portare le cuffie ovunque in tutta tranquillità.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

“Il fantastico mondo di Richard Scarry”: una serie animata in esclusiva su RaiPlay

Alessio PlayBlog.it

Sta arrivando il computer quantistico in Cloud i qubit migrano nella nuvola

Google si tira indietro da un accordo da 15 miliardi di dollari per i campus della Silicon Valley

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento