Tecnologia

Samsung Display presenta lo schermo arrotolabile OLED che riconosce le impronte digitali in qualsiasi punto

Samsung Display presenta lo schermo arrotolabile OLED che riconosce le impronte digitali in qualsiasi punto

Rollable Flex è un nuovo interessante schermo flessibile di Samsung Display arrotolabile da soli 49 mm a 254,4 mm, oltre cinque volte la sua lunghezza. Il display viene mostrato alla fiera annuale Display Week a Los Angeles insieme a un altro pannello Samsung che secondo l’azienda offre il rilevamento delle impronte digitali e della pressione sanguigna nel pannello OLED senza la necessità di un modulo separato.

A parte le sue lunghezze massime e minime, i dettagli sul Rollable Flex nel comunicato stampa di Samsung Display sono relativamente sottili e non è chiaro quale potrebbe essere la sua dimensione o risoluzione complessiva. La società afferma che il pannello si srotola su un “asse a forma di O come una pergamena”, consentendogli di “trasformare un display di grandi dimensioni difficile da trasportare in un fattore di forma portatile”.

Il Sensor OLED Display, nel frattempo, sembra che potrebbe avere implicazioni interessanti per i futuri smartphone. Per cominciare, a differenza dei sensori di impronte digitali in-display utilizzati nella maggior parte dei telefoni moderni, il display Sensor OLED “è in grado di riconoscere le impronte digitali in qualsiasi punto dello schermo”. Ciò teoricamente renderebbe molto più rapido e semplice sbloccare un telefono utilizzando l’impronta digitale.

Tocca il display Samsung arrotolabile OLED e mostra letture vitali.

Il display OLED del sensore riporta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca di una persona in base alle letture del dito.
Ma forse più interessante è la sua capacità di misurare “la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e il livello di stress” di una persona dalle dita. La tecnologia funziona leggendo la luce dello schermo OLED mentre il suo riflesso cambia a causa della “contrazione e rilassamento dei vasi sanguigni all’interno del dito”. Il comunicato stampa di Samsung Display mostra che funziona con un solo dito, ma menziona anche la lettura di queste informazioni da due dita contemporaneamente per una misurazione più accurata della pressione sanguigna su entrambe le braccia.

Tutte queste funzionalità sono integrate direttamente nel display OLED stesso, senza la necessità di un modulo separato come la maggior parte dei moderni sensori di impronte digitali. Non è chiaro quanto possano essere accurate queste letture, quanto tempo richiede il processo o se possono essere rilevate contemporaneamente all’utilizzo di un’impronta digitale per l’autenticazione. Ma il Sensor OLED Display apre alcune interessanti possibilità per i futuri smartphone che potrebbero essere in grado di offrire funzionalità per la salute normalmente presenti sugli smartwatch.

Samsung Display non produce direttamente dispositivi di consumo, quindi spetta ad altre società o divisioni Samsung acquistare questi schermi e trasformarli in prodotti reali. Ma annunci come questi sono un’interessante indicazione dei tipi di dispositivi che potrebbero essere possibili negli anni a venire.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Cresce la vetrina di Amazon dedicata al Made in Italy: presenti oltre 2.000 piccole e medie imprese italiane

Come funziona l’Eurovision Song Contest?

Alessio PlayBlog.it

Samsung brevetta per i futuri Galaxy Watch la valutazione dell’apporto calorico

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento