Apple

Quarto calo consecutivo di vendite Apple, ma iPhone salva di nuovo i conti

Apple batte le stime grazie ad iPhone e servizi, ma registra il quarto calo trimestrale consecutivo delle vendite. Il principale aspetto che si è potuto notare dai conti rilasciati di Apple c’è la forte crescita, ben il 16%, e più forte del previsto nella vendita di servizi.

Giovedì 2 novembre Apple ha rilasciato i dettagli sugli utili del quarto trimestre fiscale che hanno superato le aspettative degli analisti per quanto riguarda le vendite e gli utili per azione. Al tempo stesso ha rivelato che le vendite complessive sono diminuite per il quarto trimestre consecutivo. Tutte le attività legate all’hardware al di fuori dell’iPhone sono diminuite di anno in anno, con forti cali nei segmenti iPad e Mac.

Apple ha evidenziato una crescita del 16% più forte del previsto nella sua divisione di servizi online per compensare la debolezza delle vendite di hardware.

L’utile netto è stato di 22,96 miliardi di dollari, rispetto ai 20,72 miliardi di dollari di utile netto di un anno fa. Per l’intero anno fiscale, Apple ha registrato vendite per 383,29 miliardi di dollari, in calo di circa il 3% rispetto all’anno fiscale 2022. Le entrate trimestrali sono diminuite di meno dell’1% nel trimestre di settembre.

Le vendite di iPhone dell’azienda sono state in linea con le aspettative di Wall Street e sono aumentate di oltre il 2% rispetto allo scorso anno. È stata l’unica linea hardware di Apple a mostrare una crescita nel trimestre e il periodo includeva solo circa una settimana di vendite di iPhone 15.

Quarto calo consecutivo di vendite Apple, ma iPhone salva di nuovo i conti: le dichiarazioni di Tim Cook

Il CEO di Apple Tim Cook ha dichiarato alla CNBC che l’iPhone 15 stava andando meglio dell’iPhone 14 durante il trimestre di settembre dello scorso anno.

“Se guardi l’iPhone 15 per quel periodo di tempo e lo confronti con l’iPhone 14 per lo stesso periodo nel trimestre di un anno fa, iPhone 15 ha fatto meglio di iPhone 14”, ha detto Cook a Steve Kovach della CNBC. Ha aggiunto che gli iPhone Pro e Pro Max più costosi di Apple hanno un’offerta limitata a causa dell’elevata domanda.

Le attività Mac e iPad di Apple hanno entrambe sofferto durante il trimestre. Maestri, direttore finanziario di Apple, aveva avvertito in una chiamata con gli analisti dopo i risultati del terzo trimestre che le vendite di iPad e Mac sarebbero diminuite di percentuali a due cifre.

Le vendite dei Mac sono state inferiori alle aspettative di Wall Street, crollando di quasi il 34% su base annua. Il mese scorso Apple ha organizzato un insolito evento notturno per il lancio dei suoi nuovi laptop MacBook Pro e desktop iMac. Anche se le vendite dei nuovi dispositivi non sono incluse nel trimestre, Apple ha segnalato che i nuovi prodotti potrebbero aumentare ancora una volta le vendite grazie ai nuovi chip M3.

Tim Cook: il confronto è con quello del “record assoluto”

Cook ha detto alla CNBC che il confronto con il Mac è quello del quarto trimestre “un record assoluto”, che ha fatto seguito a un’enorme interruzione dell’offerta e ha spinto quelle che sarebbero state le vendite del terzo trimestre nell’ultimo trimestre del 2022. “Quindi, il punto di confronto qui è molto difficile”, ha detto.

“Penso che il Mac avrà un trimestre significativamente migliore nel trimestre di dicembre. Abbiamo l’M3, abbiamo i nuovi prodotti e non abbiamo il fenomeno del confronto su base annua”, ha affermato Cook, riferendosi a un mercato insolitamente forte per i Mac nel 2022.

Cook ha affermato che il mercato complessivo dei personal computer è “impegnativo”.

Ipad e Mac in calo le vendite

Anche i ricavi derivanti dagli iPad sono diminuiti notevolmente, in calo del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Apple non ha annunciato nuovi prodotti prima delle festività natalizie quest’anno.

Il business dei servizi di Apple è stato un punto positivo. Apple ha registrato ricavi da servizi per 22,31 miliardi di dollari, superando le aspettative degli analisti e aumentando di oltre il 16% su base annua.

La divisione servizi di Apple include abbonamenti online come spazio di archiviazione iCloud e Apple Music, nonché garanzie di AppleCare. Una grossa fetta del business dei servizi di Apple deriva dall’accordo con Google per il motore di ricerca predefinito sul browser Apple, Safari, che è stato evidenziato nelle ultime settimane come parte del caso antitrust del Dipartimento di Giustizia contro Google. Il pagamento ad Apple vale circa 19 miliardi di dollari quest’anno.

Le dichiarazioni di Tim Cook sul quarto calo consecutivo delle vendite

Cook ha affermato che i componenti dei servizi, tra cui le vendite dell’App Store, la pubblicità (incluso l’accordo con Google), iCloud, i servizi di pagamento e Apple Music hanno registrato buoni risultati nel trimestre e hanno raggiunto un record interno di Apple, segnalando una crescita continua.

“Ogni servizio principale ha raggiunto un record”, ha detto Cook.

Maestri ha inoltre osservato in un comunicato che la base installata di dispositivi Apple, ovvero il numero di iPhone, Mac e iPad attualmente in uso, ha raggiunto il massimo storico durante il trimestre, sebbene Apple non abbia fornito un numero esatto. Gli analisti affermano che la crescita della base installata di Apple segnala la crescita futura della sua divisione servizi.

Cook ha affermato che Apple ha oltre un miliardo di abbonamenti a pagamento, che includono sia i servizi Apple sia le app sull’App Store che fatturano su base ricorrente.

La business unit dei dispositivi indossabili di Apple comprende cuffie come gli AirPods dell’azienda e le vendite di Apple Watch. Anch’esso si è ridotto di anno in anno, scendendo di oltre il 3% su base annua.

Vendita in Cina di Apple sotto il microscopio

L’attività di Apple nella Grande Cina, il suo terzo mercato più grande, è sotto il microscopio poiché gli investitori temono la crescente concorrenza di Huawei. Le maggiori vendite in Cina sono state sostanzialmente stabili rispetto all’anno precedente e Apple ha registrato 15,08 miliardi di dollari dalla regione, che comprende Hong Kong e Taiwan.

La società continua ad avere a disposizione un’enorme quantità di liquidità e titoli simili, anche se si sforza di compensare la propria liquidità con il debito. Giovedì Apple ha dichiarato di avere a disposizione 162,1 miliardi di dollari in contanti .

Apple ha dichiarato che pagherà un dividendo di 24 centesimi per azione questo mese e ha affermato che la società ha speso 25 miliardi di dollari durante il trimestre in riacquisti di azioni e dividendi.

Amazon Prime Video

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Anker batte Apple con una batteria MagSafe per il tuo iPhone 12

playblog.it

App perfetta per verificare lo stato della batteria del tuo iPhone, iPad o MacBook

Leonardo Playblog.it

Apple Watch raggiunge oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento