GameGiochi PC

L’ecosistema di gioco di Fortnite in trasformazione grazie ai creator

L'ecosistema di gioco di Fortnite in trasformazione grazie ai creator

Il nuovo sistema di Epic per pagare i creatori di Fortnite potrebbe avere un effetto trasformativo sull’ecosistema del gioco, ma anche la società che produce il gioco è in competizione per quei dollari.

Epic Games sta cambiando il modo in cui vengono pagati i creatori di Fortnite e potrebbe avere un effetto trasformativo sull’ecosistema del gioco. Ora, il 40 percento di tutti i soldi che Epic raccoglie da Fortnite – centinaia di milioni di dollari, se non miliardi – è in palio.

La scorsa settimana, Epic ha introdotto quella che chiama “Creator Economy 2.0”. Con il nuovo sistema, Epic pagherà ogni mese il 40 percento dei ricavi netti di Fortnite ai creatori in base a quanto i giocatori interagiscono con isole diverse da quella di Epic. Ciò significa che il 40 percento dei soldi che Epic guadagna da cose come V-Bucks, il suo abbonamento Fortnite Crew e gli abiti in-game (come per i crossover come la superstar di YouTube MrBeast e i personaggi di Resident Evil ) – tutto questo va nel pool della modalità creativa.

Fortnite attualmente genera “miliardi di dollari all’anno di entrate dagli acquisti dei giocatori”, ha dichiarato Saxs Persson, EVP dell’ecosistema Fortnite di Epic, sul palco dell’evento State of Unreal della scorsa settimana . Quindi, anche supponendo che ciò si traduca in solo 1 miliardo di dollari di ricavi netti all’anno, almeno 400 milioni di dollari all’anno sono in palio. Ma c’è un grosso problema: anche le isole di gioco di Epic, inclusa la sua modalità Battle Royale di punta, possono beneficiare di pagamenti dal pool di entrate. Epic sta mettendo un mucchio di soldi sul tavolo, per poi riprendersene un mucchio.

Quanto è grande una fetta della torta che ottengono effettivamente i creatori?

A State of Unreal, Persson ha affermato che la modalità Creativa rappresenta “circa il 40 percento del tempo di gioco in Fortnite “, suggerendo che Epic non solo trattiene il 60 percento delle entrate di Fortnite , ma anche il 60 percento del pool. Ma i creatori potrebbero ottenere anche meno del 40 percento, poiché i pagamenti saranno basati sul coinvolgimento. Invece del tempo di gioco diretto, Epic determinerà i pagamenti in base al fatto che un’isola porti nuovi giocatori e se i giocatori tornano regolarmente.

Queste metriche, secondo me, favoriscono ancora ampiamente le isole di Epic.

Epic utilizzerà anche i suoi pagamenti come “il modo principale per Epic di pagare per lo sviluppo del nostro gioco in Fortnite in futuro”, ha detto Persson al keynote di State of Unreal. Apparentemente è solo per creare cose come le isole Battle Royale; l’altro denaro che è vietato ai creatori viene utilizzato per finanziare lo sviluppo di ciò che Epic chiama ” sviluppo dell’ecosistema Fortnite “, inclusi elementi come il codice del gioco, la grafica, i contenuti del negozio di articoli, il marketing e l’assistenza clienti.

Anche il modo in cui Epic decide quei pagamenti potrebbe essere controverso, soprattutto perché la descrizione delle metriche di Epic è in definitiva piuttosto vaga. La società si riserva inoltre il diritto di vietare le isole che ritiene inappropriate, inclusi i cloni di Mario Kart e le ricreazioni di alcune vecchie isole di Fortnite.

Epic potrebbe espandere i passaggi di battaglia per incorporare meglio esperienze non Epic e quindi promuovere creatori diversi da se stesso. (L’azienda occasionalmente lo fa già, ma in questo nuovo sistema in cui Epic paga i creatori in base al coinvolgimento del giocatore, mantenere il passaggio di battaglia incentrato su Epic potrebbe essere un vantaggio ingiusto.)

I creatori di Fortnite stanno creando studi per costruire mondi ambiziosi e marchiati

Tim Sweeney spiega come potrebbe effettivamente funzionare il metaverso
Anche senza sapere quanti soldi sono effettivamente in palio, i creatori con cui ho parlato credono che il nuovo sistema sarà molto migliore.

Altri creatori di Fortnite hanno suggerito allo stesso modo che questo potrebbe portare a isole migliori per i giocatori. “Ora avere un sistema su cui puoi influenzare direttamente creando un gioco davvero eccezionale, o se hai un gioco in cui i giocatori trascorrono ore o tornano ogni giorno – essere ricompensato per questo da Epic e vedere quel ritorno monetariamente è un grosso problema per noi “, afferma Boomer Gurney, direttore creativo per lo sviluppo del gioco per il Team PWR. (Anche se, come con il sistema Support-A-Creator, i creatori dovranno comunque aver guadagnato almeno $ 100 in pagamenti entro un anno prima di poter effettivamente incassare qualcosa.)

Il nuovo Unreal Editor per Fortnite consente agli sviluppatori di creare mondi come quello con questo temibile drago.

Questi gruppi esterni ora competeranno con Epic per il pool di entrate, ma “in un certo senso, siamo sempre stati in competizione con le isole di Epic”, afferma Gurney in una e-mail. “In quanto squadra che ha sempre dato la priorità al coinvolgimento dei giocatori e alla longevità delle esperienze, siamo entusiasti di avere ora un sistema di entrate che supporti direttamente queste analisi”. Ora sono anche su un campo di gioco più uniforme quando si tratta di sviluppo; in precedenza, i creatori potevano costruire isole solo utilizzando gli strumenti Fortnite in-game di Epic , ma ora hanno accesso al nuovo Unreal Editor per Fortnite che aggiunge molte più funzionalità e consente ai creatori di inserire risorse grafiche personalizzate.

Epic sembra sperare che la mossa porti a nuovi tipi di esperienze che non riguardino principalmente sparatorie tese e costruzioni complesse . “Vogliamo crescere accogliendo i creatori, introducendo nuovi generi di giochi e nuovi modi di coinvolgere che vanno oltre l’esperienza battle royale”, dice il CEO di Epic Tim Sweeney al mio collega Andrew Webster . Ciò potrebbe portare a un pubblico più ampio per Fortnite di quello che ha oggi. Gli incentivi significano che potremmo ottenere qualcosa come il popolarissimo Adopt Me di Roblox ! simulatore di vita – e se porta nuovi giocatori che restano in giro, quei creatori verranno pagati.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Anteprima della User Experience di PlayStation 5. Centro di controllo, Attività, e altro ancora

Guarda l’annuncio di AMD “Where Gaming Begins” Zen 3 Ryzen serie 5000

Super Mario Kart mette la quinta… al Garden Toscana Resort!

playblog.it

Lascia un commento