Tecnologia

Le spedizioni di CPU subiscono il calo maggiore degli ultimi 30 anni per la seconda volta

Le spedizioni di CPU subiscono il calo maggiore degli ultimi 30 anni per la seconda volta

Nel corso dell’anno, le vendite di processori per PC hanno registrato non uno, ma due cali trimestrali da record. Eppure, AMD è riuscita a guadagnare quote di mercato in entrambi i casi. I rapporti segnalano che il 2022 è stato un anno storicamente difficile per le vendite di hardware in tutto il settore tecnologico.

Mercury Research scrive che il quarto trimestre del 2022 ha visto il più grande calo delle spedizioni di processori per PC in tre decenni. Se la lettura ti dà un senso di déjà vu, è perché la stessa cosa è accaduta prima nello stesso anno.

Lo stesso gruppo di ricerche di mercato ha riferito che le vendite di CPU desktop nel secondo trimestre del 2022 hanno subito il loro più grande calo anno su anno da quando hanno iniziato a registrare quei dati nel 1994. Ora, sembra che il calo del quarto trimestre del 2022 e anno su anno abbia rotto quello documentazione. Inoltre, i dati di terze parti portano Mercury a concludere che il 2022 rappresenta il più grande crollo nella storia della CPU del PC.

Escludendo i processori Arm, nel 2022 sono state spedite circa 374 milioni di CPU, il 21% in meno rispetto al 2021. I ricavi delle CPU del 2022 hanno visto un calo del 19% a 65 miliardi di dollari. La causa principale sono gli adeguamenti dell’inventario, che hanno avuto un impatto maggiore rispetto al calo delle vendite. Ciò significa che, sebbene le spedizioni siano diminuite drasticamente, ciò non indicava necessariamente un calo altrettanto netto delle vendite agli utenti finali.

Un altro dettaglio importante è che il declino ha colpito i processori x86 più di altri. Rapporti recenti indicano che i processori Arm stanno guadagnando quote di mercato nel mercato dei laptop, suggerendo che non hanno subito lo stesso colpo che le unità x86 hanno subito lo scorso anno.

I produttori di tecnologia hanno faticato ad aumentare le scorte dopo che gli shock della catena di approvvigionamento a partire dal 2020 hanno coinciso con l’aumento della domanda. Ciò ha portato a un eccesso di offerta che, combinato con il calo della domanda nel 2022, ha portato a problemi finanziari per quasi tutti.

Lo scorso anno i ricavi delle DRAM hanno visto il loro più grande calo globale dalla crisi finanziaria del 2008. Le GPU desktop hanno registrato le vendite più basse dal 2005. Aziende come Nvidia e AMD hanno tagliato drasticamente i loro ordini da TSMC. Il calo della domanda di smartphone ha portato a minimi trimestrali di 8 anni da Samsung e al più grande crollo dei ricavi trimestrali di Apple dal 2016.

Come alcune analisi hanno riportato per altri settori, si prevede che le acque agitate per le spedizioni di CPU continueranno per tutta la prima metà del 2023 prima di invertire la rotta nel secondo semestre.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Temporary Road – (una) Vita di Franco Battiato su RaiPlay

playblog.it

YouTube Music per Android offre una nuova interfaccia utente compatta per il Cast

Leonardo Playblog.it

I browser Vivaldi si arricchiscono con l’aggiornamento 2.0

Lascia un commento