NetflixNews

Il finale spiegato del film Tin e Tina: chi sono davvero i gemelli?

tin e tina finale spiegato film

Il film horror psicologico spagnolo di Netflix, Tin e Tina, è un adattamento dall’omonimo cortometraggio del regista Rubin Stein del 2013: ecco il finale spiegato del film.

La trama segue una coppia, Lola e Adolfo, che decidono di adottare una coppia di gemelli, Tin e Tina, ma presto si ritrovano sconvolti da una serie di problemi insoliti a causa dei loro figli adottivi. L’accento sull’aspetto psicologico è molto maggiore qui che sugli aspetti horror. Nel complesso, Tin & Tina è un film convincente che diventa presto la storia del viaggio contorto di Lola dall’incredulità alla fede.

La trama del film Tin and Tina

Tin & Tina inizia in una calda giornata di sole del 1981 in una chiesa in Spagna, dove si sta svolgendo la cerimonia del matrimonio di una giovane coppia. La coppia, Lola e Adolfo, è evidentemente molto affettuosa l’una verso l’altro, e Adolfo sembra essere un po’ più premuroso visto che Lola è incinta di due gemelli.

Quando la cerimonia finisce e la coppia esce dalle porte della chiesa tra i festeggiamenti delle rispettive famiglie, l’intera scena si fa cupa. Lola inizia a sanguinare e deve essere portata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale più vicino.

Mentre la notizia della sparatoria al Congresso dei Deputati viene trasmessa in diretta televisiva, Lola giace sul letto d’ospedale, lottando per riprendersi. Nonostante sia fuori da ogni serio pericolo, ciò che le dice il medico ferisce ancora di più Lola e Adolfo. A causa di un danno interno ha perso il figlio.

Con il cuore spezzato e quasi perdendo uno scopo nella vita, la coppia si trasferisce nella casa d’infanzia di Adolfo lontano dalla loro città e inizia a vivere lì, nonostante Lola non si senta troppo a suo agio nella grande casa.

Per rimettere in sesto la loro vita, decidono quindi di adottare i bambini di un vicino convento. Visitando il posto, Lola non è ancora convinta da questa idea finché non incontra due gemelli di sette anni, Tin e Tina.

I gemelli impressionano Lola con la loro eccezionale abilità nel suonare l’organo della chiesa e carattere. Sebbene Adolfo non sia molto interessato ai bambini a causa del loro albinismo, Lola sente qualcosa per Tin e Tina. Esprime così tristemente come nessuno li ami e decide di adottare i bambini come propri.

I due gemelli albini, l’adozione

Quando Tin e Tina iniziano a vivere a casa della coppia, però, diventa chiaro il loro estremo interesse e persino la loro dipendenza dalla religione.

Nonostante siano così giovani, i due possono facilmente citare versi della Bibbia, e hanno anche la tendenza a interpretare questi insegnamenti in modo molto letterale. Mentre Lola e Adolfo cercano di essere buoni genitori per i bambini, l’innaturale religiosità di Tin e Tina inizia presto a creare strani guai alla coppia.

Dopo aver appreso che la loro madre, Lola, non può avere figli biologicamente, Tin e Tina la incoraggiano a diventare fedele affinché avvenga un miracolo.

Il film non si sbilancia nella trama, fin quando non avviene un miracolo nella vita di Lola. Dopo essere di nuovo diventata fisicamente intima con Adolfo, la donna rimane in qualche modo incinta, anche se il suo corpo non è presumibilmente in grado di avere figli.

Anche il dottore che con entusiasmo comunica alla donna la notizia dice che si tratta sicuramente di un miracolo anche dal punto di vista medico. Durante la sua gravidanza, lo strano comportamento di Tin e Tina continua. I gemelli continuano a dire che Dio potrebbe semplicemente chiedere che il loro fratellino venga sacrificato per salvarsi, e tutto questo spaventa terribilmente Lola.

Il finale spiegato del film Tin e Tina

Dopo che Lola ha dato alla luce il suo bambino, è ancora più attenta a Tin e Tina in giro, e impedisce con forza ai gemelli di praticare la religione in casa. Quando chiedono del battesimo del loro fratellino, Lola ribatte seccamente che il bambino non sarà costretto a sottoporsi a tali pratiche religiose e potrà invece scegliere la propria religione una volta cresciuto.

Questo ovviamente non convince i religiosi gemelli, che decidono di dare da soli il battesimo al fratellino, ritenendo che una pratica così importante non debba essere evitata. Un pomeriggio, mentre Adolfo è impegnato a guardare la partita di calcio, i gemelli riescono ad avere la bambina incustodita.

Usando questa opportunità, Tin e Tina immergono il loro fratellino nell’acqua della loro piscina, e quando Lola torna sulla scena, vede Tina che tiene fermo il bambino per la gamba, con la testa pericolosamente immersa nell’acqua. Stanchi degli strani gemelli, Lola e Adolfo decidono ora di riportare i bambini all’orfanotrofio.

La spiegazione del finale del film Tin e Tina: Lola era deliverante?

Il finale del film Tin e Tina, un po’ come tutto il film, mantiene una certa incertezza.

Dopo aver lasciato i gemelli all’orfanotrofio, Lola si preoccupa se abbiano fatto la cosa giusta. Lei è anche preoccupata per lo stereotipato disinteresse di Adolfo nel prendersi cura del loro bambino. È irritata dal fatto che deve occuparsi di tutte le cure, mentre Adolfo sceglie di starne alla larga.

Turbata da tali pensieri, decide di togliersi l’anello nuziale in una notte di tempesta, con grande sorpresa di Adolfo. L’uomo si scusa per il suo comportamento e promette di essere più coinvolto nella cura del figlio. Quindi si dirige sulla terrazza della casa per sistemare la ricezione satellitare della TV quando un terribile temporale infuria sulla zona.

Nello stesso periodo, Tin e Tina vengono visti nel loro orfanotrofio mentre ascoltano un sermone di Madre Asuncion sul giudizio finale di Dio per coloro che deridono la Sua esistenza.

Ci sono una serie di indizi che sembrano suggerire che i gemelli ora escano di soppiatto dall’orfanotrofio quando la suora che sovrintende ai dormitori si addormenta sulla sedia. Quando Tin e Tina erano venuti per la prima volta a casa di Lola e Adolfo, avevano chiesto quanto fosse distante il posto dall’orfanotrofio e anche come spostarsi tra i due luoghi.

La canzone preferita dei gemelli inizia a suonare sull’impianto HiFi di casa e si possono vedere anche piccole impronte vicino all’ingresso della casa nell’oscurità. Molto presto, il più grande pericolo si manifesta, mentre Lola sembra sentire dei sussurri che la chiamano. Poi vede Adolfo prendere fuoco dopo essere stato colpito da un fulmine, e lottare disperatamente per spegnere le fiamme.

Quando il marito muore per l’incidente, la reazione immediata di Lola è quella di cercare il suo bambino, che non è al suo solito posto nella culla.

Tin e Tina: i due gemelli tra il bene e il male?

Il film non chiarisce se i gemelli fossero effettivamente motivati ​​al male a causa delle loro convinzioni religiose o se fossero anche capaci di fare del bene. Se Tin e Tina fossero davvero venuti a casa quella notte, avrebbero potuto dare fuoco ad Adolfo. Questo sembra improbabile, anche se avrebbero potuto anche spostare il bambino in un posto sicuro all’interno della casa dove le fiamme non potevano raggiungerlo.

I dettagli esatti di una delle due possibilità non sono chiari, ma per Lola questa situazione è il momento più disperato per cedere alla fede religiosa. Si soffoca nello stesso modo in cui Tina le aveva fatto una volta prima, dicendo che poteva ottenere qualsiasi cosa da Dio, o persino vederlo, attraverso un tale processo.

Lola chiede aiuto ai poteri supremi per trovare il suo bambino, e quasi come un secondo miracolo nel film, improvvisamente riesce a sentire le grida del bambino e a localizzarlo.

Quando Lola finalmente salva il bambino e viene ricoverata in ospedale. Entrambi vengono curati per tornare in salute, Madre Asuncion la visita in ospedale. Questa vicenda potrebbe anche confermare che Tin e Tina sono stati davvero all’orfanotrofio tutta la notte, dato che li aveva svegliati la mattina.

Ma al tempo stesso non prova del tutto che i bambini non si fossero allontanati, perché sarebbero potuti tornare all’orfanotrofio prima del mattino.

In definitiva, il finale del film è fatto per lasciare le cose aperte all’interpretazione del pubblico. L’ultima scena è come una sorta di coincidenza. Il film è davvero la storia di come Lola perde la sua fede in Dio e poi vi ritorna attraverso una catena di eventi molto contorta.

Il finale del film Tin e Tina spiegato

Quando aveva perso per la prima volta i gemelli, all’improvviso, senza colpa sua, Lola si era svegliata sul letto d’ospedale e aveva guardato il crocifisso appeso al muro. Le notizie che sono seguite le avevano completamente tolto la fede nel divino, ed era persino disgustata nel vedere le pratiche troppo religiose di Tin e Tina.

Forse Lola aveva iniziato a mettere in discussione la religione ai tempi della sua infanzia, quando aveva perso una gamba in un incendio accidentale nella roulotte dei suoi genitori. E ora, dopo aver perso i figli e anche la capacità di essere madre biologicamente, aveva rifiutato totalmente la religione.

Tuttavia, alla fine, deve tornare ancora una volta alla sua fede cristiana per trovare e salvare il suo bambino, e da qui in poi Lola diventa una ferma credente nella religione.

Per quanto riguarda Lola, può anche esserci la prospettiva che la donna sia stata ferita mentalmente in modo irreparabile in seguito alla perdita dei suoi gemelli all’inizio del film. A causa del suo assoluto rifiuto della religione, aveva anche sviluppato un’intrinseca animosità nei confronti di coloro che praticavano la religione, con Tin e Tina che ne sono l’esempio più grande.

La storia può anche essere vista dal punto di vista della psiche terrorizzata di Lola che i gemelli le faranno del male, e almeno alcuni degli eventi possono essere visti in questo modo. Quando i bambini preparano una colazione per sorprendere la madre durante la gravidanza, Lola crede che abbiano mescolato del veleno nel latte, mentre era solo dello zucchero a velo. C’è sicuramente un grado di crescente paranoia nella mente di Lola riguardo ai gemelli.

I gemelli sono malvagi o è la mente di Lola ad essere in paranoia?

Dall’altro lato, anche la questione se Tin e Tina fossero effettivamente malvagi o solo vittime del lavaggio del cervello religioso è qualcosa che il film Tin & Tina lascia come punto aperto.

Essendo cresciute in un orfanotrofio conventuale senza nessun altro a guidarle oltre all’estremamente religiosa Madre Asuncion, i gemelli sembravano sinceramente credere di fare del bene a ciascuna delle loro vittime.

Due bambini piccoli, che non avevano mai messo piede fuori dal convento, che non avevano idea di cosa fosse la televisione e che non avevano ricevuto altra educazione se non la predicazione religiosa, forse non avevano idea di che cosa fosse la vita al di fuori di quelle mura.

La loro decisione di spingere il prepotente Pedro giù da una collina è stata guidata dal fatto che avevano appreso che dovevano difendere le loro convinzioni religiose ad ogni costo. Mentre la religione potrebbe non insegnare a fare del male agli altri.

Il finale spiegato del film Tin e Tina

Tin & Tina sembra così all’improvviso parlare brillantemente del più grande disturbo del mondo reale moderno attraverso l’esempio di due bambini, che, più di ogni altra cosa, sembrano solo vittime innocenti di sciocchezze religiose.

C’è indubbiamente un’aria di stranezza e inquietante nei bambini. In particolare nel modo in cui pianificano ciascuna delle loro strane pratiche, che il più delle volte diventano omicidi premeditati.

Tuttavia, in questa discussione diventa fondamentale se i gemelli siano in grado di comprendere veramente il significato delle loro azioni, e con ogni probabilità non lo fanno.

Il finale di Tin & Tina, in cui Lola è vista con i gemelli al funerale di Adolfo, è da percepire come un lieto fine non perché la fede di Lola nella religione sia stata ripristinata ma perché ha potuto accettare i gemelli come bambini innocui e apparentemente li sta adottando in una vita migliore.

Anche se lei stessa ora è diventata fedele, forse stare con lei sarà ancora meglio per Tin e Tina che vivere nell’orfanotrofio guidati dalla fede cieca di Madre Asuncion.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Arriva oggi Undercover una nuova serie tv su Netflix

Jessica Jones non rinnovata da Netflix per una quarta stagione

Ride Your Wave su Netflix il film anime su due inseparabili innamorati

Alessio PlayBlog.it

Lascia un commento