AppleiPhone

I profitti di Apple diminuiscono mentre le vendite di iPhone sono sotto pressione

I profitti di Apple diminuiscono mentre le vendite di iPhone sono sotto pressione

Apple ha dichiarato che i suoi profitti trimestrali sono diminuiti ma hanno superato le previsioni di mercato, annunciando un riacquisto di azioni proprie senza precedenti da 110 miliardi di dollari.

Il produttore di iPhone ha registrato un profitto di 23,6 miliardi di dollari su un fatturato di 90,8 miliardi di dollari nei primi tre mesi di quest’anno.

“Data la nostra fiducia nel futuro di Apple e il valore che vediamo nelle nostre azioni, il nostro Consiglio di Amministrazione ha autorizzato ulteriori 110 miliardi di dollari per il riacquisto di azioni”, ha dichiarato il direttore finanziario Luca Maestri nella pubblicazione degli utili.

Le azioni sono aumentate di quasi il 6% a 183,20 dollari nelle negoziazioni aftermarket, sostenute dall’epico programma di riacquisto.

Apple ha incassato cifre record da beni e servizi digitali venduti ai fan dei gadget del produttore di iPhone, ha dichiarato l’amministratore delegato Tim Cook in un comunicato sugli utili.

Come previsto, le vendite di iPhone sono diminuite a causa della crescente pressione da parte della Cina e della crescente concorrenza di Huawei.

Il colosso della Silicon Valley ha registrato entrate per 45,7 miliardi di dollari dalle vendite di iPhone, la sua principale fonte di denaro, contro i 51,3 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno precedente, un calo del 10%.

Nel mercato chiave della Grande Cina, le vendite di iPhone si sono ridotte a 16,4 miliardi di dollari da 17,8 miliardi di dollari in un confronto anno su anno, come hanno mostrato i dati sugli utili.

“È stato un anno difficile per Apple, che non è più l’azienda di maggior valore al mondo né il principale fornitore di smartphone”, ha affermato l’analista di Emarketer Jacob Bourne in una nota agli investitori.

“Il calo della domanda di iPhone in Cina ha notevolmente intaccato le entrate.”

Il colosso tecnologico Huawei ha recentemente riferito che i suoi profitti del primo trimestre sono aumentati di oltre cinque volte rispetto all’anno precedente, poiché l’azienda sanzionata dagli Stati Uniti continua a incidere sulle vendite della concorrente Apple.

“Le vendite di Apple sono state contenute durante il trimestre poiché il ritorno di Huawei ha avuto un impatto diretto su Apple nel segmento premium”, ha affermato Ivan Lam, analista di ricerca senior di Counterpoint.

Con un’altra battuta d’arresto per l’iPhone, Samsung ha riconquistato la sua posizione di principale venditore di smartphone a livello mondiale nel primo trimestre di quest’anno, secondo l’industria tracker International Data Corporation.

Cook ha affermato di essere molto ottimista riguardo al mercato cinese, sottolineando che gli iPhone sono stati i più venduti nelle aree urbane e che la sua recente visita per aprire un negozio Apple a Shanghai è stata “fantastica”.

“Mantengo un’ottima visione della Cina a lungo termine”, ha affermato Cook.

Il calo delle vendite di Apple in Cina è stato inferiore a quanto temuto e, secondo l’analista azionario senior del CFRA Angelo Zino, la società sembra resistere meglio del previsto.

Nessun impatto con Vision Pro

Mentre la pressione competitiva aumenta sull’iPhone, il colosso tecnologico della Silicon Valley continua a spingere per aumentare le entrate derivanti dai servizi e dai contenuti digitali venduti agli appassionati dei suoi dispositivi.

Ma questa mossa è minacciata da regolatori e produttori di app che accusano Apple di avere essenzialmente un monopolio a causa del suo stretto controllo sull’App Store e sul software operativo dei gadget.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha citato in giudizio Apple, accusandola di mantenere illegalmente il monopolio per il suo iPhone soffocando la concorrenza e imponendo costi esorbitanti ai consumatori.

Apple ha affermato che la causa era “errata nei fatti e nella legge, e ci difenderemo vigorosamente”.

Nel frattempo l’UE sta indagando se l’App Store consenta agli sviluppatori di mostrare gratuitamente le offerte ai consumatori al di fuori di questi mercati di app.

Anche Apple è sotto pressione per non restare indietro quando si tratta di incorporare l’intelligenza artificiale nelle sue offerte.

Apple ha detto poco sulla tecnologia, che i rivali di Google e Microsoft hanno sviluppato in modo aggressivo.

“Consideriamo l’intelligenza artificiale generativa un’opportunità fondamentale per i nostri prodotti”, ha affermato Cook.

Si prevede che un evento Apple della prossima settimana metterà in luce i nuovi iPad, mentre le novità sull’innovazione del software saranno al centro della conferenza annuale degli sviluppatori del WWDC a giugno.

“Gli annunci del WWDC potrebbero dissipare le preoccupazioni sulla strategia AI di Apple”, ha affermato l’analista Bourne.

Nel frattempo, il copricapo per “realtà spaziale” Vision Pro lanciato di recente e i nuovi modelli di laptop MacBook Air probabilmente non avranno “alcun impatto sui profitti dell’azienda in tempi brevi”, ha detto l’analista principale di Forrester Thomas Husson in una nota agli investitori.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Annunciato il torneo ufficiale di “Genshin Impact” per il 2023, intitolato Astra Carnival: The Prince Cup

Leonardo Playblog.it

Teheran stagione 2 in streaming su Apple Tv+

Alessio PlayBlog.it

Home Before Dark stagione 2: nuove rivelazioni sulla serie Apple Tv+

Lascia un commento