NetflixNews

Aggiornamento sull’adattamento di One Piece di Netflix

Aggiornamento sull'adattamento di One Piece di Netflix

Anche se non abbiamo ancora visto alcun filmato dell’imminente adattamento live-action di One Piece di Netflix, all’inizio di quest’anno, ha annunciato che intendeva far debuttare la serie nel 2023. Ciò potrebbe ancora accadere, ma un nuovo aggiornamento da Eiichiro Oda fa sembrare che ci sia una possibilità che potremmo aspettare un po’ più a lungo del previsto, il che è un po’ complicato considerando che One Piece di Netflix non ha ancora una data precisa per la premiere.

Un nuovo aggiornamento del creatore di One Piece, Eiichiro Oda, fa sembrare che l’adattamento live-action di Netflix sia ancora in corso, ma ha superato alcune difficoltà.

In un lungo aggiornamento condiviso oggi sull’account Twitter Geeked di Netflix, Oda ha parlato di com’è stato lavorare con Tomorrow Studios e Netflix su One Piece e di come, anche se tutte le persone coinvolte nella nuova serie

“capiscono ciascuno dei personaggi”, hanno anche “provengono da culture molto diverse”, il che apparentemente ha portato ad alcune frustrazioni derivanti da “codici, abilità e obiettivi diversi”.

“Se lo faremo, voglio essere in grado di supervisionare le cose mentre sono ancora attivo.”

“A volte potrebbe essere frustrante per entrambe le parti”, ha detto Oda. “Ci siamo sentiti come, ‘Stiamo tutti cercando di raggiungere lo stesso punto, quindi come mai non siamo sulla stessa lunghezza d’onda?’ C’è stato anche un momento in cui ho pensato: ‘È possibile una produzione straniera?!’”

Tanto preoccupante quanto lo era una volta l’attrito interculturale di One Piece di Netflix, Oda, 48 anni, afferma che ora “ogni singola entità coinvolta sta lavorando in sincronia”.

Ha anche assicurato a tutti che l’intera troupe ha lavorato sodo per preparare la serie per il suo debutto, qualcosa in cui lui, personalmente, voleva essere coinvolto come ideatore della serie.

“Considerando la mia aspettativa di vita, credo che questa sia l’ultima possibilità di portare One Piece in tutto il mondo”, ha detto Oda. “Se lo faremo, voglio essere in grado di supervisionare le cose mentre sono ancora attivo. Ecco perché ho accettato l’adattamento live-action di One Piece nel 2016″.

“L’intero cast e la troupe, che coprono vari paesi, sono pieni di amore per One Piece “, ha insistito Oda. “Stanno bruciando di passione e ho ricordato a tutte le persone coinvolte che dovrebbe essere divertente. Siamo nel processo finale! Proprio adesso! Di finire tutti gli 8 episodi! Salperemo molto presto!!”

È molto bello sentirlo! Ma allo stesso tempo, tuttavia, se Netflix ha davvero accettato di sospendere il debutto di One Piece fino a quando Oda non sarà soddisfatto della produzione finita – che sarebbe probabilmente la cosa migliore per tutti i soggetti coinvolti – ciò potrebbe significare che lo spettacolo potrebbe aver bisogno di un po’ più di tempo prima. è buono e pronto.

Tra gli adattamenti di Death Note e Cowboy Bebop , abbiamo visto tutti come i progetti live-action di Not Great™ Netflix basati sugli anime possano finire, anche se i team creativi coinvolti hanno chiaramente buone intenzioni. Presumibilmente Oda non vuole che One Piece subisca la stessa sorte, e potrebbe non farlo, anche se debutterà ancora quest’anno. Ma se più tempo è ciò di cui la produzione ha bisogno per brillare, allora la migliore scommessa di Netflix sarebbe probabilmente quella di aspettare.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

In fiamme la Serie Thriller Netflix con Úrsula Corberó

playblog.it

Non perdetevi su Netflix le puntate di Suits Stagione 8 Parte 2

Guarda ora Neon Genesis Evangelion su NETFLIX

Lascia un commento